RIORDINO ARCHIVI

DSC00028

APPROFFONDIMENTO

OBIETTIVI

Il progetto prevede il riordino degli archivi degli enti pubblici della Valle, tra cui i comuni, patriziati, parrocchie nonché dell’archivio della giudicatura di pace e dell’antica comunità verzaschese.

Dalla valutazione effettuata dai funzionari Cantonali è emersa una grande quantità di documenti che purtroppo in parte hanno subito un certo deperimento dovuto al passare degli anni e all’ubicazione non sempre idonea.

Il progetto si propone di far confluire la documentazione maggiormente antica e fragile in un unico luogo (archivio storico verzaschese)realizzato secondo le direttive per la conservazione di documenti (struttura asciutta e impermeabile, antifuoco, con temperatura costante ecc.

STATO PROGETTO

Attualmente sono stati portati a termine il riordino dell’archivio della comunità della Valle Verzasca ed alcuni archivi di singoli enti pubblici oltre all’archivio della giudicatura. Per altri enti sono in fase di riordino presso la Sezione degli archivi cantonali.
Il riordino di tutti gli archivi viene effettuato dalla Sezione degli archivi cantonali.
Gli archivi dei comuni, patriziati e parrocchie vengono riordinati secondo la disponibilità della Sezione degli archivi cantonali e dei singoli enti verzaschesi.
Il riordino dell’archivio della Comunità della Valle Verzasca è stato gestito direttamente dalla Fondazione Verzasca in collaborazione con il comune di Lavertezzo dove l’archivio è custodito.
Il riordino dell’archivio della giudicatura, in considerazione dell’interesse prettamente comunale e generale, è stato sostenuto finanziariamente dai comuni e dall’Associazione dei comuni della Valle Verzasca.
Dalla valutazione degli archivi della Valle Verzasca da parte dei funzionari della Sezione degli archivi cantonale sono scaturite importanti informazioni e documenti:
Archivi visionati: 24
Documenti ritrovati: 1853 risalenti al Medioevo e periodi dei baliaggi, 165’000 documenti dell’ottocento e della prima metà del novecento, più migliaia di documenti meno recenti e di gestione corrente. Qualche raro documento porta la data del 1200 e 1400.

Degni di nota sono:

  • Pergamene di pelli di animali (atti più antichi del periodo fra il XII ed il XVI secolo).
  • Cartacei antichi del periodo antecedente il XV secolo.

Purtroppo si è dovuto constatare anche la mancanza di documenti che potrebbero essere stati spostati o asportati per studio ma non più riportati.
In quest’ottica, e per migliorare la documentazione cartacea, fotografica e video preghiamo tutti i privati, enti e ed associazioni che sono in possesso di materiale storico di informare la Fondazione Verzasca per un eventuale scannerizzazione del materiale o acquisizione.

FINANZIATORI

Al progetto hanno contribuito tutti i principali enti pubblici interessati nonché il Cantone Ticino tramite contributi Sport – Toto.

CONTO BANCARIO
conto Bancario: CH64 8028 0000 0010 2105 7