VALORIZZAZIONE VERZASCA

DSC_0201

Lo scopo principale del progetto è la tutela e la valorizzazione del paesaggio rurale, culturale e naturale della Valle Verzasca, grazie ad una serie di proposte operative prioritarie, cercando nel contempo di dar vita ad opportunità di lavoro legate al turismo e di creare degli stimoli per la vita sociale locale.

APPROFFONDIMENTO

OBIETTIVI

Per raggiungere questo obiettivo sono previsti:

  • il recupero e la manutenzione di beni culturali sul territorio (stalle, cascine, terrazzamenti, muri a secco, piccoli manufatti);
  • il recupero di superficie agricola estensiva in funzione delle necessità degli agricoltori (in particolare recupero di un vigneto, di una selva castanile e di aree aperte sul fondovalle);
  • la valorizzazione della natura con l’elaborazione di un concetto di gestione dell’informazione naturalistica della Valle Verzasca;
  • la valorizzazione degli elementi appena menzionati e di altri elementi naturali o antropici di rilievo con la loro segnalazione sul terreno e la loro rappresentazione su diversi strumenti di promozione, divulgazione e comunicazione (sito web, guida turistica multimediale, cartelli e leporelli);
  • la promozione della vita socio-culturale nella Valle Verzasca con l’organizzazione di attività educative, lavorative o ricreative
  • In particolare si prevedono i seguenti interventi:
  • Restauro conservativo degli edifici agricoli dell’Alpe Cortenuovo a Lavertezzo
  • Restauro conservativo degli edifici agricoli dell’Alpe Efra a Frasco
  • Restauro conservativo delle fregere e degli sprügh della Valle Vogornesso a Sonogno
  • Valorizzazione delle carbonaie della Valle Osola a Brione Verzasca
  • Recupero di aree aperte e sistemazione di muri a secco a Corippo
  • Recupero di un vigneto abbandonato a Vogorno
  • Valorizzazione della selva castanile situata a Gerra Verzasca

Il programma di valorizzazione del paesaggio, previsto sull’arco del quadriennio 2012 – 2016, costituisce un primo passo verso una gestione sostenibile del territorio che si estenderà oltre il 2016, con ulteriori progetti di valorizzazione degli ambienti naturali e rurali del territorio situati nella Valle Verzasca.

STATO PROGETTO

Il progetto che, in considerazione della sua complessità e delle diverse componenti, ha subito dei ritardi riconducibili ad aspetti formali (domande di costruzione, finanziamenti ecc.), per il 2016 si prevede la concretizzazinoe di alcune componenti:

  • Restauro conservativo degli edifici agricoli dell’Alpe Cortenuovo/Mazér a Lavertezzo: Licenza edilizia approvata, prosegue la ricerca fondi. Per il 2016 si prevede l’avvio di alcuni lavori sulle cascine e stalle
  • Restauro conservativo degli edifici agricoli dell’Alpe Efra a Frasco: i finanziamenti sono raggiunti per il 90%, per il 2016 si prevede la concretizzazione di tutti i lavori di riattazione degli edifici
  • Restauro conservativo delle fregere e degli sprügh della Valle Vogornesso a Sonogno:
    Il progetto che rappresenta un nuovo itinerario etnografico promosso dal Museo di Val Verzasca, ha visto nel 2015 la sistemazinoe del sentiero d’accesso realizzata con la collaborazinoe della “Natunetz” di Zurigo, attualmente si trova con finanziamenti raggiunti per il 60%, per il 2016 si prevede la concretizzazione di alcuni lavori di sistemazione e riattazione di fregere e sprügh, nonché la posa della necesaria segnaletica verticale.
  • Valorizzazione delle carbonaie della Valle Osola a Brione Verzasca: Per questa componente al momento non vi sono garantiti finaziamenti; pertanto il progetto è in forse
  • Recupero di aree aperte e sistemazione di muri a secco a Corippo: Per questa componente al momento non vi sono garantiti finaziamenti; pertanto il progetto è in forse
    Recupero di un vigneto abbandonato a Vogorno: Il recupero di un antico vigneto, considerando lo stato dei finanziamenti e dell’interesse di un giovane viticoltore, dovrebbe prendere avvio nella prossima primavera. Si prevede un nuovo impianto con pali in legno di castagno (tradizionale) e la piantagione di vitigni sperimentali.
  • Valorizzazione della selva castanile situata a Gerra Verzasca: Per la valorizzazione della selva è stato realizzato il progetto di recupero dall’ing. For. Andrea Demarta; nel corso del mese di dicembre è stato organizzato il sopralluogo tecnico con le imprese forestali nell’ambito di un pubblico concorso per le opere da impresario forestale. Gli i nterventi forestali dovrebbero prendere avvio nella prossima primavera con futura gestione della selva (.ca 3 ha) da parte di un’azienda agricola della Valle.

FINANZIATORI

Fondo Svizzero Paesaggio
Fondazione Svizzera per la tutela del paesaggio
Sezione Forestale Cantone Ticino
Binding Stiftung
Ente Regionale Sviluppo del Locarnese

CONTO BANCARIO
conto Bancario: CH90 8028 0000 0010 2107 4